1928 - Convenzione tra il Comune e la SocietÓ Anonima Terme Genovesi

 

 

 

Nel 1928 venne firmata una convenzione tra il Comune di Genova e ed il Comm. Giovanni Salata, presidente e legale della  costituente SocietÓ Anonima Terme Genovesi, con la quale veniva concessa l'autorizzazione a derivare acqua dalle tubazioni municipali dell'acquedotto marino situate nel sottosuolo di piazza Verdi per poter attivare nello stabilimento delle terme, sito nella medesima piazza un servizio di speciali bagni marini a scopo terapeutico. La concessione decorreva dal mese di luglio del 1928 e prevedeva un corrispettivo per ogni metro cubo d'acqua erogata di 4 lire, con lettura dei consumi ogni trimestre. Le spese per la presa d'acqua dalla tubatura comunale e quelle del contatore sarebbero state a carico della SocietÓ Anonima Terme Genovesi. Il Comune si riservava la facoltÓ di revocare la concessione, col semplice preavviso di quindici giorni.

 
 

L'Albergo Moderno Verdi che sul finire degl'anni '20 ospitava lo stabilimento delle terme, con un servizio di speciali bagni marini a scopo terapeutico.

 

   
 

Simpatica cartolina
 in stile liberty che pubblicizzava
le terme genovesi dell'hotel Verdi

 

 

L'hotel moderno Verdi negl'anni '60

 

                   Le foto di questa pagina appartengono all'archivio dell'amico Gianni Valente

 

TORNA INDIETRO

 

 

 

Vedi anche - Il progetto     La presa      Il serbatoio     Le turbo-pompe     I tubi      Le fontane     L'utilizzo     Cronologia  

 

 

Home Bibliografia Siti amici